aggiornamento tecnico 20-21-22 febbraio 2024

Aggiornamento 20-02-24

FARMACO

1) MODIFICA STAMPATI
Sono pubblicati alcuni provvedimenti di modifica stampati di medicinali, come
di seguito specificato:

  • G.U. n. 21 del 20/2/24, Foglio inserzioni (consegna foglio illustrativo dal 21/3/2024):
    BRUFENLIK (048424)
    FLUCONAZOLO B. BRAUN (038838)
    ENDOXAN BAXTER (015628)
    WROM (043870)
    Il foglio illustrativo sarà successivamente reso disponibile dal Titolare AIC
    secondo le tempistiche previste dalle vigenti disposizioni normative.

2) RIDUZIONE VALIDITA’ TIROSINT

Ritiro dei lotti C12646, C12649, C12652, C12654 delle seguenti confezioni:
034368100 TIROSINTOS 30FL 1ML 100MCG/ML 034368074 TIROSINTOS 30FL 1ML 25MCG/ML
034368086 TIROSINTOS 30FL 1ML 50MCG/ML 034368098 TIROSINTOS 30FL 1ML 75MCG/ML

3) LOTTI AGGIORNATI

035148016 FLUNISOLIDE EGNEB 30ML 1MG/ML Primo lotto aggiornato 70223 scadenza 31/7/2026 038083010 SOLIRISEV 1FL 300MG 30ML
Primo lotto aggiornato 1003477 scadenza 31/12/2025
038670117 SITAS15CPR RIV5MG AL/PVC/PVDC Primo lotto aggiornato A9965 scadenza 31/7/2026 045575204 DASATINIB EG30CPR RIV 140MG
Primo lotto aggiornato 112423 scadenza 31/5/2027
041183031 TELMISARTAN EG28CPR RIV 20MG Primo lotto aggiornato 19233055A scadenza 30/6/2026 040193118 MONTELUKAST EG28CPR MAST 5MG
Primo lotto aggiornato TE3123AA scadenza 31/8/2026
029534029 PIROXICAM EG30CPS 20MG Primo lotto aggiornato M232075 scadenza 30/9/2026 045154046 VARDENAFIL EG2CPR RIV 10MG
Primo lotto aggiornato 141934 scadenza 31/7/2026
045154059 VARDENAFIL EG4CPR RIV 10MG Primo lotto aggiornato 141657 scadenza 31/7/2026 044150011 CLONAZEPAM EGOS GTT 2,5MG/ML
Primo lotto aggiornato A2312 scadenza 30/9/2026
042778011 TOBRAMICINA DES EGCOLL FL 5ML Primo lotto aggiornato 690923 scadenza 31/8/2026 039870213 BISOPROLOLO EG28CPR 3,75MG
Primo lotto aggiornato 30532H/1 scadenza 31/7/2026
033649029 NIMESULIDE EG30BUST 100MG Primo lotto aggiornato 436 scadenza 31/8/2025 045307028 PERINDOPRIL AML EG30CPR 4+5MG
Primo lotto aggiornato 143452 scadenza 31/8/2025
045307170 PERINDOPRIL AML EG30CPR8+10MG Primo lotto aggiornato 144109 scadenza 31/8/2025 048261073 LEVETIRACETAM EG60CPR 500MG
Primo lotto aggiornato F0308A scadenza 30/6/2026
039188053 PRAMIPEXOLO EG30CPR 0,7MG Primo lotto aggiornato 2305013860 scadenza 31/8/2025 041155019 PERINDOPRIL IND EG30CPR 2MG+
Primo lotto aggiornato 19231548A scadenza 31/3/2025
038959247 BIKADER28CPR RIV 150MG Primo lotto aggiornato 2304621B scadenza 12/2028 044207013 ENSTILARSCH 60G 50MCG+0,5MG/G
Primo lotto aggiornato D04860B scadenza 13/8/2025
026089502 AUGMENTIN*OS SOSP FL70ML+CUCCH
Primo lotto aggiornato HR5D scadenza 12/2025

4) REVOCA SU RINUNCIA

I seguenti medicinali sono stati revocati su rinuncia dei titolari AIC:

038902019 CYCLOVIRANLABIALE
033239017 LATTULOSIO PHARMENTIS

La determinazione di revoca che sarà pubblicata in Gazzetta Ufficiale, prevede
lo smaltimento delle scorte entro e non oltre 180 giorni dalla data di pubblicazione.

Aggiornamento 21-02-24

FARMACO

1
1) LOTTI AGGIORNATI

047091107 VERZENIOS*28CPR RIV 50MG
Primo lotto aggiornato D713572 scadenza 5/2026

024427041 SEKISCIR FL 200ML 3,54MG/ML Primo lotto aggiornato 20061694 scadenza 1/2027 024427054 SEKIOS GTT 25ML 35,4MG/ML
Primo lotto aggiornato 20061410 scadenza 12/2026

033420050 TRAULEN*GEL FL 25G 4% C/EROG
Primo lotto aggiornato 23495T scadenza 12/2026

2) REGIONE LOMBARDIA. LEGGE DI BILANCIO 2024 – NUOVA REMUNERAZIONE FARMACIE

Con Nota prot.n. G1.2024.0006189 del 21/02/2024, la Regione Lombardia comunica
che “in relazione alla nuova remunerazione per la farmaceutica convenzionata,
come condiviso anche con gli operatori, a partire dal primo marzo 2024 per la
tariffazione delle ricette farmaceutiche dovrà essere applicato esclusivamente
il nuovo criterio remunerativo, anche se la data di erogazione (parziale o totale) è relativa ai mesi precedenti”.

3) DISTRIBUZIONE PER CONTO REGIONE LOMBARDIA

L’aggiornamento odierno modifica i dati dei medicinali oggetto di
“distribuzione per conto” della Regione Lombardia.

4) REGIONE VENETO. REMUNERAZIONE AGGIUNTIVA, SOSPENSIONE TEMPORANEA EROGAZIONE QUOTE DI FEBBRAIO 2024

Con Nota prot. n. 88416 del 20/02/2024, la Regione Veneto, verificata la spesa
sostenuta fino al mese di gennaio 2024, sospende temporaneamente l’erogazione
della remunerazione aggiuntiva per il mese di febbraio e fornisce indicazioni
alle Farmacie per la comunicazione dei dati.

Farmadati Italia srl. Tutti i diritti riservati

Aggiornamento n. 35 del 22/02/2024

FARMACO

1) MODIFICA STAMPATI
Sono pubblicati alcuni provvedimenti di modifica stampati di medicinali, come
di seguito specificato:

  • G.U. n. 43 del 21/2/2024 Serie Generale (consegna foglio illustrativo dal
    22/3/2024):
    AMOX (023909031)
    METRONIDAZOLO BAXTER (034252)
  • G.U. n. 22 del 22/2/2024, Foglio delle inserzioni (consegna foglio
    illustrativo dal 23/3/2024):
    COLDETOM (042542)
    ROFIXDOL GOLA (042813)
    CIQORIN (042787)
    OMEGA 3 ALFASIGMA (043865)
    MONAST (041034)
    LUKANOF (041038)
    Il foglio illustrativo sara’ successivamente reso disponibile dal Titolare AIC
    secondo le tempistiche previste dalle vigenti disposizioni normative.
    L’applicazione FarmaStampati (www.farmastampati.it), compatibile con qualsiasi
    software gestionale e banca dati in uso agli Operatori sanitari, consente la
    stampa/consegna in versione dematerializzata (funzione “spedisci foglio via
    mail”) del foglio illustrativo aggiornato nella versione ultima autorizzata.

2) LOTTI AGGIORNATI
033688021 TAMOXIFENE EG20CPR RIV 20MG Primo lotto aggiornato: B236841 scadenza 30/9/2026 038760017 KETOPROFENE LISINA EG30BS
Primo lotto aggiornato: 232014 scadenza 30/11/2026
029456050 DICLOFENAC EG21CPR 100MG RP Primo lotto aggiornato: NS068 scadenza 31/10/2028 049771037 GAVRETO120CPS 100MG FL
Primo lotto aggiornato: N0015N18 scadenza 2/2026
047963020 FENROO28CPR ORO 100MCG Primo lotto aggiornato: L2308972 scadenza 31/5/2025 043154020 RELVAR ELLINAL 92+22MCG 30D
Primo lotto aggiornato: ER5A scadenza 8/2025

3) REGIONE CAMPANIA. REMUNERAZIONE AGGIUNTIVA ALLE FARMACIE – STANZIAMENTI 2024
Con Nota prot.n. PG/2024/0059193 “Remunerazione aggiuntiva delle Farmacie
ex art.1, comma 532, della Legge 29 dicembre 2022 n. 198 – Stanziamenti
anno 2024″,la Regione Campania comunica, in merito al Decreto Ministeriale
30 marzo 2023, che “avendo detta remunerazione aggiuntiva decorrenza dal
1 marzo 2023, le somme ripartite ed assegnate forniscono quindi copertura
finanziaria ai dieci mesi di vigenza nel 2023 e ai mesi di gennaio e febbraio
2024, ultimi di vigenza del citato Decreto ministeriale.
Qualora i Farmacisti di comunita’ non abbiano provveduto ad inserire detta
remunerazione nella DCR di gennaio potranno inserire nella DCR di febbraio
l’importo cumulato dei mesi di gennaio e febbraio”.

DISPOSITIVI MEDICI

A) PERKIN-ELMER ITALIA SPA: RITIRO LOTTI VANADIS VIEW PLATE
Perkin-Elmer comunica il ritiro di specifici lotti della seguente piastra per
reazione Vanadis a causa di potenziale liquido residuo dopo il trattamento
nello strumento Vanadis Core:
VANADIS VIEW PLATE – 962922100, lotti: 1074676201, 1074767501, 1074868601 e
1074868701
La Ditta chiede di smaltire i dispositivi coinvolti e di restituire il modulo
di risposta compilato via fax al numero +358 22678357 o via e-mail
all’indirizzo TurkuQMresponse@revvity.com
Per ulteriori informazioni contattare il rappresentante locale.

B) SIEMENS HEALTHCARE SRL: RITIRO LOTTI KIT ADVIA CENTAUR EPO E KIT ATELLICA IM EPO
Siemens Healthcare Srl comunica il ritiro di specifici lotti dei seguenti kit
reagenti a causa di bias negativo rispetto allo standard internazionale
dell’OMS:
ATELLICA IM EPO KIT 100TEST – 964429524, lotti: 53982039 e 55439041
ADVIA CENTAUR EPO KIT 100TEST – 964429548, lotti: 53984040 e 55443042
La ditta chiede di interrompere l’uso dei lotti di kit coinvolti e di
smaltirli.
Per ulteriori informazioni contattare il rappresentante locale o il servizio
di supporto al cliente al numero 800827119.

C) MOLNLYCKE HEALTH CARE: RITIRO LOTTI SACCHETTI PER ESTRAZIONE E KIT PROCEDURALI CONTENENTI I SACCHETTI PER ESTRAZIONE
Molnlycke Health Care comunica il ritiro di specifici lotti dei seguenti
sacchetti per estrazione di campioni a causa di un potenziale distacco e
relativa caduta in cavita’ addominale di una parte del tubo:
SACCHETTO RIMOV 10 13X18 600ML – 962210706, lotti: 6252207125, 6252208121,
6252209072, 6252208125, 6252209039, 6252209264, 6252212147, 6252211001,
6252212170 e 6252301093
SACCHETTO RIMOV 12 19X23 1,15L – 962210720, lotti: 6252207131, 6252209080 e
6252212178
SACCHETTO RIMOV 10 9X14,5 250 – 962210694, lotti: 6252208096, 6252208124,
6252209071, 6252209038, 6252209263, 6252210099 e 6252212169
Tali sacchetti, oltre ad essere commercializzati singolarmente, sono contenuti
nei seguenti kit procedurali:
KIT COLECISTI VLS – 963921592, lotti: 23057400, 23195432, 23236912 e 23465599
KIT PROCEDURALE COLECISTI – 964430300, lotti: 23203014 e 23462631
KIT COLECISTI LPS – 964430312, lotti: 23219546, 23233044, 23253663 e 23240219
KIT COLECISTECTOMIA VLS – 964430324, lotti: 23205587 e 23234197
KIT LAPAROSCOPIA GIN – 964430336, lotto: 23211978
La Ditta chiede di identificare, isolare e smaltire i dispositivi coinvolti
venduti singolarmente.
Sui set procedurali, la ditta chiede di apporre l’etichetta di avviso:
AL MOMENTO DELL’USO DI QUESTO SET IDENTIFICARE IL SACCHETTO PER ESTRAZIONE
REF 899102-02 E/O 899103-02 E GETTARLO. IL SACCHETTO PER ESTRAZIONE DEVE ESSERE GETTATO.
Per ulteriori informazioni contattare il rappresentante locale Molnlycke
Health Care, Italy, all’indirizzo csc.it@molnlycke.com o al numero 800 785450

Farmadati Italia srl. Tutti i diritti riservati

Rapporto sulla farmacia: il rapporto di fiducia e la preferenza per i farmaci equivalenti

Rapporto sulla farmacia: il rapporto di fiducia e la preferenza per i farmaci equivalenti

fonte: www.pharmaretail.it

VI Rapporto sulla farmacia: il rapporto di fiducia e la preferenza per i farmaci equivalenti
Un cittadino italiano su due sceglie sempre la stessa farmacia, grazie al rapporto di fiducia che ha instaurato. E il livello di fidelizzazione è ancora più solido tra le persone affette da patologia cronica. Per quanto riguarda l’utilizzo di farmaci, più di uno su tre fra i cittadini intervistati dichiara di preferire «abitualmente» i farmaci equivalenti. Sono alcuni dei risultati emersi dal VI Rapporto sulla Farmacia, a cura di Cittadinanzattiva in collaborazione con Federfarma.

Il Rapporto di quest’anno è focalizzato sul ruolo della farmacia in una dimensione strutturale di servizi di prevenzione e screening, sull’attività core della dispensazione del farmaco e in particolare del farmaco equivalente, sul supporto all’aderenza alle terapie, sul contrasto all’antibiotico-resistenza e sull’impegno delle farmacie in tema di sostenibilità (Esg).

Farmacia come supporto del Ssn nelle realtà locali
I dati raccolti testimoniano il processo evolutivo verso la Farmacia dei servizi ma anche, nel breve termine, la capacità delle farmacie di mettersi a disposizione delle comunità locali come supporto del sistema sanitario. In questo quadro emerge la necessità di un potenziamento ulteriore della Farmacia dei servizi – a partire dalla valorizzazione del rapporto di fiducia tra cittadini e farmacie – e del rafforzamento del ruolo di queste ultime sia in termini di personalizzazione delle cure sia nella prevenzione e tutela della salute di comunità, attraverso gli screening, mentre cresce la diffusione dei farmaci equivalenti.

«Quest’anno, tra i servizi più apprezzati emerge la telemedicina, utile per superare le diseguaglianze di accesso ai servizi sul territorio e alleggerire il carico delle strutture pubbliche», ha affermato Marco Cossolo, presidente di Federfarma. «La telemedicina è fondamentale anche ai fini della prevenzione, soprattutto in ambito cardiovascolare, e implementa le attività di prevenzione e screening già svolte in farmacia. Sul fronte dell’antimicrobico-resistenza la farmacia interviene non solo con la somministrazione di tamponi, ma anche con la formazione e l’informazione nei confronti dei cittadini».

La raccolta dei dati per il VI Rapporto, a cui hanno partecipato 1.500 farmacie e 4.000 cittadini (il 42,6% di essi è affetto da almeno una patologia cronica), si è svolta da luglio a settembre 2023. Tra la popolazione coinvolta prevalgono di gran lunga le donne (72,5%), mentre le fasce di età maggiormente rappresentate sono quella degli adulti dai 31 ai 50 anni e quella appena successiva (51/63 anni). Poco più di un terzo dei farmacisti interpellati (34,7%) ha indicato che la propria farmacia si trova in una zona rurale. Di queste, l’80% si colloca in un Comune con meno di 3000 abitanti.

Ben il 71,8% delle farmacie ha dichiarato di aver svolto negli ultimi dodici mesi campagne di screening per individuare soggetti a rischio.

Le altre attività svolte in questa direzione sono principalmente la consegna di materiale informativo (71,9%), l’esecuzione di test/esami diagnostici attraverso la telemedicina (60,7%), la misurazione di parametri vitali (50,0%) e la compilazione di questionari (47,5%).

I servizi maggiormente offerti in farmacia sono: monitoraggio dei parametri (misurazione della pressione: 97,7%; misurazione del peso: 83,2%); prenotazione di farmaci e altri prodotti da ritirare (88,5%); test/analisi di prima istanza quali l’esame della glicemia (81,6%), del colesterolo (78,4%), dei trigliceridi (73%); Cup (77,4%); telemedicina (65,5%). Per quanto riguarda i cittadini, i servizi a maggiore fruizione sono la prenotazione di farmaci e altri prodotti da ritirare in farmacia (86,5%), il tampone Covid-19 (76,8%), il monitoraggio dei parametri (46,3%), il Cup (38,7%) e le preparazioni galeniche (34%).

Per quanto riguarda i farmaci equivalenti più di uno su tre dei cittadini intervistati (36,5%) dichiara di preferirli «abitualmente». Nello specifico, la preferenza per l’equivalente è nettamente superiore tra i pazienti con patologia cronica (43,4% rispetto al 31,4%). Tra le motivazioni addotte troviamo al primo posto la possibilità di risparmiare (52,1% dei rispondenti), seguita dalla fiducia della proposta fatta dal farmacista (44%) e dalla prescrizione ricevuta dal medico (20,1%). Anche a detta dei farmacisti il risparmio rappresenta la leva principale che spinge le persone a scegliere il farmaco equivalente.

In tema di antimicrobico-resistenza, i farmacisti intervistati dimostrano un livello di consapevolezza abbastanza (63,8%) o molto buono (15,3%); c’è, comunque, spazio anche per ulteriori sforzi formativi, specialmente tra coloro che si sentono poco (20,1%) o per nulla (0,7%) informati sul tema. Proprio la partecipazione dei farmacisti a eventi formativi è un aspetto da incentivare, visto che il 66,1% dei rispondenti ha dichiarato di non averne preso parte negli ultimi tre anni. Per quanto riguarda i cittadini, più della metà (53,8%) dichiara di essere ben informato sull’argomento, il 13% ammette invece di non sapere cosa sia; a questo dato si abbina un ulteriore 33,1% che riferisce di averne sentito parlare, ma di non conoscerne i dettagli, tantomeno le implicazioni.

Su aspetti ambientali e sostenibilità̀, le principali tipologie di pratiche o iniziative messe in atto dalle farmacie sono: riduzione consumi energetici (76,7%); iniziative di riciclo o riduzione dei rifiuti (65,5%); riduzione dell’uso della carta (64,0%); utilizzo di confezioni riciclabili o biodegradabili (44,9%).

In occasione della presentazione del Rapporto sono stati resi noti anche i risultati della campagna “Cuore di donna in farmacia”, che ha coinvolto, attraverso un questionario di valutazione del rischio cardiovascolare e un elettrocardiogramma con i servizi di telemedicina, oltre 1.500 donne dai 40 anni in su in 3 regioni italiane (Lombardia, Marche e Sicilia), che hanno svolto lo screening completo, rispondendo al Questionario indicizzato volto a valutare il loro grado di rischio cardiovascolare e sottoponendosi, tramite servizi di Telemedicina, a un elettrocardiogramma (Ecg) gratuito.

Sulla base di 22 parametri presi in considerazione, tra patologie pregresse e stili di vita, per 1 donna su 5 il rischio cardiovascolare è risultato alto (17,3%) o molto alto (3,6%). Tra le donne che hanno dichiarato di essere in terapia antipertensiva (30,5%) si sono riscontrati valori alti della pressione in ben il 38,6% dei casi e valori medio-alti nel 18,7% dei casi; di fatto, in oltre la metà delle donne già in terapia, i valori della pressione si discostano da parametri normali.

Ferie e pause dal lavoro, modalità organizzative e gestione del tempo dei dipendenti di farmacia

Ferie e pause dal lavoro, modalità organizzative e gestione del tempo dei dipendenti di farmacia

Fonte: www.farmacista33.it

Sul funzionamento del computo delle ferie, organizzazione del tempo, gestione delle pause nel turno di lavoro non mancano dubbi da parte dei farmacisti. Ecco alcuni spunti di chiarimento
Ferie e pause dal lavoro, modalità organizzative e gestione del tempo dei dipendenti di farmacia
Il Contratto nazionale del lavoro delle farmacie private stabilisce che i lavoratori hanno diritto a un periodo di 26 giorni di ferie annuali. Ma in merito al funzionamento del computo, alle modalità in cui vengono organizzati e stabiliti i periodi, così come alla gestione delle pause nel turno di lavoro non mancano dubbi da parte dei farmacisti. A fare un quadro sulla necessità di coordinare e gestire al meglio ferie e pause sono due recenti approfondimenti proposti dallo Studio Bacigalupo Lucidi.

Computo delle ferie e settimana lavorativa: il punto degli esperti
«Il periodo di ferie per il dipendente di farmacia privata» si legge nell’approfondimento di settimana scorsa «è stabilito dal Ccnl in 26 giorni annuali». Un aspetto che spesso suscita domande da parte dei farmacisti riguarda le modalità di conteggio, in particolare all’interno della settimana. «Indipendentemente dalla distribuzione settimanale dell’orario di lavoro, la settimana, proprio al fine del computo delle ferie, viene considerata di sei giorni lavorativi, cioè dal lunedì al sabato compreso, escludendo quindi le domeniche e le altre festività».

Pianificazione delle ferie: è compito della farmacia coordinare il processo
Ma in che maniera possono essere organizzate le ferie in modo da garantire la continuità del servizio? «Un elemento di cui occorre sempre tener conto» spiegano ancora gli esperti «è che la farmacia è chiamata a garantire un servizio pubblico affidato dal sistema normativo». Alla luce di questo, «l’assegnazione del periodo di ferie al singolo lavoratore resta una competenza della farmacia stessa». Certamente, si tratta di un tema «delicato, anche perché la farmacia deve prendere in considerazione le esigenze manifestate dai singoli dipendenti. Questo delicato equilibrio richiede una corretta gestione e per questo è opportuno che nello stabilire i periodi di ferie il titolare raccolga preventivamente – e in tempo utile rispetto al periodo dedicato alla fruizione delle ferie – i vari desiderata del personale». In questo modo, «diventa più agevole raggiungere una organizzazione condivisa, anche se l’effettivo coordinamento tra le esigenze e opzioni di tutti spesso è laborioso e richiede di mediazione».

Gestione delle pause tra paletti normativi e esigenze organizzative
Anche la gestione delle pause, soprattutto quando la farmacia osserva un orario continuato, «non sempre è facile». Un paletto di cui occorre tenere conto è che, «se l’orario di lavoro eccede le sei ore giornaliere, il collaboratore ha diritto a un intervallo di almeno dieci minuti, e questo a prescindere dalla pausa pranzo contemplata per il dipendente a tempo pieno e tutelata dal D.lgs. 66/2003, che stabilisce appunto che dopo sei ore di lavoro consecutive tale pausa sia obbligatoria. Da par suo, il CCNL delle farmacie private non si occupa espressamente della questione e neppure di un autentico diritto del lavoratore alla pausa pranzo. È nostro parere che la durata di quest’ultima debba essere gestita in rapporto alle esigenze organizzative e produttive della farmacia e alle esigenze espresse dai dipendenti».
Anche per questo aspetto «è di nuovo compito del datore di lavoro prendersi in carico l’organizzazione delle turnazioni lavorative dei collaboratori, in modo che tutti possano usufruire della pausa pranzo». È, cioè, necessario «arrivare ad articolare l’orario giornaliero – sia in termini di ore effettive sia di turni tra i dipendenti appartenenti alla stessa area lavorativa -, in modo da garantire che il personale possa nel concreto veder soddisfatto quello che è un vero diritto soggettivo».

Farmacisti e formazione nell’ambito della salute mentale, quali opportunità?

Farmacisti e formazione nell’ambito della salute mentale, quali opportunità?

fonte: www.pharmaretail.it

Il sistema sanitario del Regno Unito (Nhs) ha inserito nel piano quinquennale per la salute mentale la formazione per farmacisti, che potrebbero assumere posizioni in nuovi team integrati di assistenza primaria e comunitaria per le persone con malattia mentale, come psicosi e disturbo bipolare dell’umore.

Come riporta un articolo del Pharmaceutical Journal il piano è sostenuto da 2,3 miliardi di sterline di finanziamenti, riservati per sistemi di assistenza integrati per raggiungere obiettivi specifici per migliorare l’assistenza nei servizi di salute mentale. Il progetto consiste in un “Percorso di formazione in farmacia specializzata in salute mentale” dal Nhs, ma secondo i dati forniti dall’Università di Bradford, ci sono state solo 39 iscrizioni, sui 70 posti messi a disposizione dei farmacisti nell’anno 2023/2024.

Indentificare possibili segnali di sofferenza psicologica
Un’occasione mancata, secondo il PJ. È documentato, infatti, che i farmacisti siano una risorsa preziosa per i servizi di salute mentale del sistema sanitario: per esempio un articolo pubblicato sull’Irish Journal of Psychological Medicine nel novembre 2023 ha evidenziato il valore dei farmacisti specializzati in salute mentale nella gestione in particolare dei pazienti con malattia mentale, descrivendoli «nella posizione migliore per fornire leadership per l’ottimizzazione dei farmaci», migliorando l’aderenza e fornendo informazioni. Inoltre, una revisione sistematica di 37 studi pubblicati nel 2022 ha concluso che gli interventi di salute mentale supportati dai farmacisti migliorano i risultati clinici per i pazienti.

Pharmaretail ha chiesto a Lara Bellardita – psicologa, psicoterapeuta e dottore di ricerca in Psicologia Clinica, che svolge attività clinica e di consulenza e formazione con principale riferimento all’ambito della Psicologia della salute e del benessere – un commento sul ruolo che il farmacista potrebbe avere in Italia nell’ambito della salute mentale.

Ritiene questa iniziativa del Nhs importante?

I farmacisti proprio per la loro presenza sul territorio sono spesso, come loro stessi affermano, i primi professionisti sanitari che le persone incontrano e a cui fanno riferimento quando presentano un disagio che sia a livello fisico o mentale. È quindi estremamente importante che ricevano un’adeguata formazione non per andare a sostituirsi agli specialisti della salute mentale, psicologi, psicoterapeuti, psichiatri, ma per orientare e indirizzare le persone che si trovano in uno stato di difficoltà e vulnerabilità.

I farmacisti sul territorio possono svolgere un ruolo anche nell’ambito della salute mentale?

Secondo il mio parere sì. Infatti, se da una parte il tema della salute mentale è stato “sdoganato” dal disagio psicologico che è emerso durante e soprattutto dopo la pandemia, tuttavia dall’altra parte rimane spesso tabù, in particolare in alcuni contesti rurali o nelle piccole realtà di paese. La formazione ai farmacisti dovrebbe riguardare come identificare possibili segnali di una sofferenza psicologica e come affrontare il discorso di un invio a un professionista della salute mentale.

Come potrebbero essere sfruttate le competenze acquisite?

È evidente l’importanza del supporto del farmacista nell’aderenza alle terapie farmacologiche e comportamentali (per esempio, oggi conosciamo bene il ruolo dell’esercizio fisico sulla salute mentale e sul benessere psicologico). In un certo senso, i farmacisti adeguatamente preparati possono avere il ruolo di “navigatore” sul territorio per affrontare la complessità del disagio psicologico, ovviamente anche quello legato alla presenza di malattie croniche e oncologiche.

C’è poi il tema dello stress a cui sono sottoposti i farmacisti dietro al banco, anche nella gestione del benessere personale una formazione in ambito psicologico potrebbe essere d’aiuto?

Per i farmacisti sarebbe utile avere degli strumenti per tutelare la propria salute mentale e il benessere psicologico. Infatti, i farmacisti rischiano di farsi coinvolgere troppo o, al contrario, di prendere eccessivamente le distanze, per evitare la fatica emotiva che comprensibilmente può derivare dall’essere una figura sanitaria di riferimento per il paziente. Una formazione specifica può essere utile per imparare a riconoscere le emozioni che si provano dietro al banco, e poi viverle in maniera utile, all’interno del rapporto professionale.

aggiornamento tecnico 18 febbraio 2024

Aggiornamento 18-02-24

FARMACO

1) RITIRO LOTTI VELBE (AIC 020430029)

Aifa comunica il ritiro cautelativo dei seguenti lotti del medicinale
020430029 VELBE*EV 1FL 10MG:
Lotti n. 3E073C scad. 2/2026 e n. 3E074A scad. 2/2026

EG spa ha comunicato l’avvio della procedura di ritiro a livello dei grossisti.
Motivo del ritiro: errore di confezionamento

2) LOTTI AGGIORNATI

037525019 CIPROFLOXACINA RAT*10CPR 250MG
Primo lotto aggiornato A72803F scadenza 10/2028

037494111 DOXAZOSIN RATIO20CPR 4MG Primo lotto aggiornato A68840C scadenza 8/2028 037494135 DOXAZOSIN RATIO30CPR 4MG
Primo lotto aggiornato A68840A scadenza 8/2028

042236087 OMEPRAZOLO TEV*28CPS GAST 10MG
Primo lotto aggiornato 17798 scadenza 9/2025

040234066 ATORVASTATINA TE30CPR RIV10MG Primo lotto aggiornato 17140 scadenza 10/2025 040234217 ATORVASTATINA TE30CPR RIV20MG
Primo lotto aggiornato 16993 scadenza 10/2025

040952020 FINASTERIDE TEVA*28CPR RIV 1MG
Primo lotto aggiornato A69352A scadenza 6/2026

026089514 AUGMENTIN*OS SOSPFL 140ML+CUCC
Primo lotto aggiornato HU6S scadenza 12/2025

044493017 KANUMA*EV 1FL 10ML 2MG/ML
Primo lotto aggiornato 1002185 scadenza 31/1/2024

039118017 LATANOPROST PE*COLL 1FL 2,5ML
Primo lotto aggiornato 080923 scadenza 12/2025

3) MODIFICA STAMPATI

Sono pubblicati alcuni provvedimenti di modifica stampati di medicinali, come
di seguito specificato:

  • G.U. 20 del 17/2/24, Foglio delle inserzioni (consegna foglio illustrativo dal 18/3/24):

INIPANT (041979)
CLAMODIN (038658023)
FUNGUS (037810)
AMOXICILLINA SODICA K24 PHARMACEUTICALS (033452)
ASPI GOLA (041513)
FERINJECT (040251)
SEREUPIN (027965)
SEROXAT (027963)
EUTIMIL (027964)
ABERIPRA (044868)
Il foglio illustrativo sarà successivamente reso disponibile dal Titolare AIC secondo le tempistiche previste dalle vigenti disposizioni normative.

4) ALDARA: REFUSO SU BOLLINO OTTICO

I bollini ottici delle confezioni del lotto n. 3K002C scad. 8/2025 e alcune
confezioni del lotto n. 3L002A scad. 9/2025 del medicinale
ALDARA CREMA 5% 250MG 12 BUSTINE MONOUSO
riportano il Titolare AIC Meda AB anziche’ Viatris Healthcare limited. Tutti i lotti sono regolarmente vendibili.

PARAFARMACO

RICOMMERCIALIZZAZIONE PRODOTTO TFARMA Srl

TFarma comunica che sono state apportate le modifiche richieste dal
Ministero della Salute in merito al prodotto
986426219 BARVIR GEL 40ML e che, pertanto, questo è nuovamente in vendita.

Farmadati Italia srl. Tutti i diritti riservati